.
Annunci online

mimmochianura

PONTIFEX MAXIMUS (L'IDOLATRIA CHE NON C'E')

diario 31/12/2013

 

Marvel Comics è in auge da ieri. La casa editrice americana, con un "coupe de theatre", a sorpresa, e per rilanciare le vendite sempre più asfittiche, ha programmato una campagna senza precedenti sulle reti italiane di Rupert Murdoch. I giornalai, increduli, di tanta magnificenza sono ricorsi a CNN Europe per apprendere nottetempo tutti i dettagli dell'operazione.

La fila alle edicole è enorme. Volano pestoni, pugni e colpi bassi. Gli edicolanti pontificano l'operazione con locandine maxi.

L'Uomo Ragno (al secolo Spider man), Devil e l'Incredibile Hulk non compaiono però. I personaggi del giorno sono gli X-Men (and woman) ovvero i Fantastici Quattro diventati, eccolo il colpo di genio, 5.

A leggere i titoli dei giornali di oggi, la genialità di Marvel ha sortito i suoi effetti. L'effetto massivo della campagna pubblicitaria de "I fantastici 5" ha dell'incredibile...non Hulk!

RaiNews (ex 24) stamattina masticava amaro per bocca del direttore Corradino Mineo. Sotto traccia schiumava rabbia per lo "scippo" di Sky Tg24. La rete del magnate australiano con la consorella "terrestre" Cielo, ha fatto il botto ieri sera.

Tutti in colori sobri ed...un paio di cravatte stonate!

Anticipo delle Primarie in tv e su Twitter. Anche qui botto tremendo e server sovraccarichi.

Il format era sbagliato. Tutto contingentato in 60/90 secondi e con rischio cianotico di sospensione di respiro data l'esiguità del tempo.

Un format del genere premia gli slogan e sminuisce la narrazione dei programmi.

Novità assoluta per l'Italia l'idea sviluppata da Sky.

Pagelle ovunque a premiare questo piuttosto che quello. Ha vinto il bon ton di tutti con fair play naturale.

Laura Puppato esordiente assoluto, nella calca televisiva che conta, ha retto bene salvo una piccola gaffe sui "bamboccioni" di Padoa Schioppa.

Bruno Tabacci democristiano (tutto di un pezzo però) dei tempi che furono, ottimo oratore ed apprezzabile per onestà intellettuale.

Matteo Renzi è sembrato a suo agio nel format veloce di dati, statistiche e slogan.

Pierluigi Bersani ha mediato, nel ruolo di padre putativo, le possibili intemperanze con flemma istituzionale.

Nichi Vendola era il più teso di tutti. La narrazione politica richiede tempo ed il format domanda/risposta loha bloccato un po'.

(13.11.12)                                              
                                                                            @MimmoChianura


 

.

OLTRE IL CONCETTO DELLE CATEGORIE

diario 30/12/2013

 

La dialettica politica sale nei toni. Si passa dal presenzialismo spocchioso, provocatorio, saccente, falso pacato dell'uomo di Arcore al self control del Professore in stile british. Altro armato di coltello tra i denti, mena fendenti appena entrato nell'arena (non sale e non scende) e chiarisce subito ambizione e programma.

Mi sono chiesto in questi giorni quale sia il metro che muove a scendere, salire, entrare, impegnarsi in politica. Astrattamente (ed ingenuamente) la politica è nobilitata dal principio alto del BENE COMUNE introiettato dai quattro venti del sapere. Oltre al magma ed ai lapilli dell'impulso, il capofitto del pensiero ti rimedia la categoria dell'appartenenza e l'inadeguatezza della stessa.

Mario Monti nella prudente visione ha superato l'asserzione ultima. Non esiste, almeno per ora, la dicotomia politica sinistra/destra nel suo pensiero. Imperscrutabile, pacato, millimetrico nell'esposizione ha "tradito" il suo (retro)pensiero alla riunione del Ppe: "Questa è casa mia". Dopo ha rimesso la maschera con funzione di extra partes accettandodi essere leader di una coalizione. Pierferdinando Casini ebbro di astinenza post-democristiana, ipotizza una straripante vittoria della Lista Monti.

Monti ha dei compagni di viaggio "non categorici". In primis il M5S di Peppe Grillo, bollato già di populismo e, più di recente, il giornalista Oscar Giannino col movimento "Fermare il Declino" elevato a partito del "Fare" da qualche giorno.

Finito il sogno dell'alternanza progressista e moderata ovvero del bipartitismo?

Le Politiche sono relativamente lontane ma il proliferare di simboli, coalizioni e partiti sbornia prima del brachetto di nuovo anno.

Questo un sunto.

Agenda Monti per l'Italia (movimento programmatico) con adesione di: Udc, Italia Futura di Luca Cordero di Montezemolo coagulato Verso la Terza Repubblica di recente, FLI di GianfrancoFini, Comunità di Sant'Egidio del ministro Riccardi, ACLI ed altre pulsioni dell'associazionismo cattolico oltre ad i transfughi del Pde Pdl;

Centro Democratico (movimento programmatico) diTabacci e Donadi (ex Idv) con collocamento in area del Centrosinistra;

Rivoluzione Civile (movimento programmatico) di Antonio Ingroia con adesione di: Federazione delle Sinistre (Rifondazione comunista e Partito dei comunisti italiani), Italia dei valori di Antonio Di Pietro, Movimento arancione di Luigi de Magistris e Verdi;

3L - Lista lavoro e libertà di Giulio Tremonti (movimento programmatico) apparentato alla Lega Nord;

Fratelli d'Italia - Centrodestra Nazionale il neo partito di Meloni, Crosetto e La Russa apparentato col Pdl;

SVP  partito del Sud Tirolo legato al Centrosinistra;

SEL - Sinistra, ecologia e libertà partito fondatoda Nichi Vendola e legato al Pd;

PD - Partito Democratico del candidato premier Bersani;

PDL - Popolo delle Libertà presieduto dal mentore Berlusconi;

M5S - MoVimento 5 stelle di Peppe Grillo (movimento programmatico);

LA DESTRA partito di Francesco Storace;

FARE partito recentissimo di Oscar Giannino nato dal movimento "Fermare il Declino";

GRANDE SUD federazione di tre partiti locali creatida Poli Bortone, Iannaccone e Micciché in area Pdl;

RADICALI ITALIANI partito di Marco Pannella con nuova lista per le prossime elezioni politiche senza rinnovo di accordo col Pd;

PSI lo storico partito di Riccardo Nencini già apparentato con Pd e Sel;

PRI il più antico partito italiano con leader Nucara e Sbarbati;

RIFORMISTI ITALIANI movimento politico creato nel 2011 da Stefania Craxi;

VOGLIAMO VIVERE movimento creato nel 2012 da Emilio Fede.

Quanto è solo un sunto della frammentazione politica.

(30/12/12)

                                                        @MIMMOCHIANURA







 

 

REPETITA IUVANT!

diario 26/2/2013




La scorsa settimana seguii su La7 Bersaglio mobile con conduzione di Mentana. Intervista ai vari leader di partito o coalizione con il geometrico direttore ad esigere risposte precise e fuori dalla metafora politichese.

Maurizio Crozza comico in corso e...di lungo corso ebbe a preconizzare ad Anna Finocchiaro qualche settimana fa: "avete un mese di tempo per perdere le elezioni!". La battuta mi è tornata in mente stamani associata all'intervista di Mentana a Bersani. Il segretario del PD, con aplomb tipicamente anglosassone, ha una capacità soporifera dal fascino indiscutibile: riesce a narcotizzare anche un atroce insonne qual è l'estensore di questo post. Non dormivo ma anzi ero vigile! Scorre l'intervista, Bersani, nel suo  minimalismo dialettico, abbassa la voce ed inclina la testa. Deliquio completo per un paio di minuti con Mentana che sgrana gli occhi.

Un congresso straordinario sarebbe auspicabile. Il bocconiano Fassina, altro improbabile comunicatore di successo, dileggia la propria intelligenza affermando "in caso di elezioni anticipate, Bersani è il nostro candidato premier". Questo il giorno dopo lo "smacchiamento" leopardiano.

Una nota finale per Nichi Vendola: adagiandosi sulle primarie, accettando un ruolo subalterno non poteva non avere il modesto risultato derivato. Anche lui ha pagato  tributo al movimento grillino rinunciando a brillare di luce propria.

Berlusconi e Lega non stanno meglio in dettaglio comparativo col 2008.

Quanto si ottunde la corteccia cerebrale agli italiani? Cosa farà Grillo? Sarà la meteora come il Giannini dell'uomo qualunque oppure inquisitore implacabile alla Torquemada maniera?


(26.02.13)

                                             MIMMO CHIANURA - @MimmoChianura









NICHI, TEDESCO E "LADY ASL"

diario 25/1/2013



   

11 aprile 2012, il presidente della Giunta regionale della Puglia riceve avviso di garanzia per "istigazione a riaprire i termini per la presentazione delle domande per accedere ad un concorso".

31 ottobre 2012 sarà emessa sentenza dal Tribunale di Bari. I pm hanno chiesto reclusione di mesi 20 per abuso d'ufficio.

I fatti sono noti per stessa ammissione di Nichi Vendola. L'allora d.g. della ASL di Bari Lea Cosentino (nota anche come "Lady ASL"), fu invitata a riaprire i termini per accedere al concorso di primario all'ospedale San Paolo di Bari.

La riapertura dei termini fu giustificata in questo modo:

- i curricula degli aspiranti non erano tali da ambire ad un posto di primario al San Paolo;

- tessere di partito favorivano l'uno piuttosto che l'altro;

- il c.v. di Paolo Sardelli "surclassava" gli altri candidati data anche l'esperienza riconosciuta a livello internazionale;

L'amicizia pregressa tra Vendola e Sardelli è stata sempre negata dal leader di SEL.

Lea Cosentino, più volte ha "attaccato" Vendola per evidente impeto livoroso. Altrettante volte ha ridimensionato la posizione del governatore. L'ultima è dei giorni scorsi.

Un piccolo rilievo andrebbe fatto anche sui magistrati baresi: non c'è stata univocità nel rinvio a giudizio. Questo è "flirtato" sui quotidiani locali e nazionali. Ma nessuno parla di "complotto della magistratura" od altre amenità.

Permetta il lettore un commento, a latere, sul PD pugliese. L'attuale onorevole senatore Tedesco, avrebbe dovuto affrontare serenamente i processi che lo vedono coinvolto. Il PD pugliese, seguendo il nuovo corso in piena coerenza, avrebbe dovuto scegliere altro candidato. A processo finito, anche in questo caso, avremo modo di narrare.

(27.10.12)

                                       MIMMO CHIANURA - @MimmoChianura

 

AGGIORNAMENTO 25 GENNAIO 2013

Il giudice Susanna De Felice a seguito di sentenza emessa il 31 ottobre 2012, spiega: “La riapertura del concorso ha reso effettiva quella selezione, richiesta dalla legge, che il primo concorso non avrebbe, con ogni probabilità, reso possibile proprio per l'esiguità delle domande presentate”. Quaranta pagine a spiegare l'insussistenza del reato di abuso d'ufficio. Identica situazione per Lea Cosentino pur nelle dichiarazioni “auto ed etero accusatorie” valutate dal giudice “intrinsecamente inattendibili e prive di riscontri esterni”.



 





Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. politica vendola puglia lady asl

permalink | inviato da Mimmo Chianura il 25/1/2013 alle 16:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

GOBETTI ED I "SUOI" ACCOLITI

diario 11/1/2013




 

Defunse giovanissimo Piero Gobetti e senza avere l'opportunità di comprendere la intrapresa delle sue idee nel pensiero politico italiano. Il settimanale "La Rivoluzione Liberale", aveva tra i collaboratori Antonio Gramsci, don Luigi Sturzo e Giustino Fortunato.

Tracimando la teorica liberale nell'evoluzione temporale, scivola nella invasiva contaminazione. Il pensiero eletto viene gradualmente deprivato di ogni contenuto intellettuale e diventa semplice manifesto elettorale. Concettualmente il "processo liberale", nell'accezione attuale, potremmo definirlo come cialtronismo populista e di cultura minimal-dadaista.

A forza di riempirci la bocca di teorica stantia, la vecchia Europa, ormai post-industriale, ha imboccato la strada della decadenza anche intellettuale. Mancando la forza del pensiero, decade anche la classe politica.

In Grecia lo squadrismo vetero-fascista di Alba Dorata, ha convinto parte dell'elettorato a dare consenso a "soggetti" che impongono ai giornalisti di stare in piedi alle conferenze stampa. Il compenso per l'elettore ellenico? Qualche chilo di pasta che i muscolati borchiati, rigorosamente in nero, di Alba Dorata regalano.

In Italia, a prescindere dal movimento populista-liberale-dadaista, emerge da una certa destra giovanile il movimento CasaPound Italia. Ezra Pound, è il famoso (ma non tanto) autore dei Cantos. Americano di origine, fu fatto passare per schizoide per evitare la detenzione a vita. Culturalmente è noto per l'ambizione a scrivere una sorta di riedizione della Divina Commedia. Dante Alighieri docet?!

Il movimento, è riuscito a creare il primo centro sociale a Roma nel 2003. Man mano altri centri sociali sono sorti in Italia. Non mancano iniziative interessanti nella protezione civile. E' verosimile che lo stesso sia frutto dello sdoganamento del MSI-DN avvenuto nelle elezioni del 1994.

Il ritorno in campo del dadaista principe, vede il redivivo Francesco Storace come candidato "in pectore" per la regione Lazio.

Questa è la Nuova Destra oppure siamo di fronte alla riedizione del "diciannovismo"?

 (09.12.12)

                                                         MIMMO CHIANURA - @MimmoChianura